Il nuovo invito ad Alpha e la storia di Tom

2.700.000 persone hanno frequentato Alpha lo scorso anno. Sono stati invitati da amici, da familiari e da persone della comunità. Il nostro punto interrogativo in grassetto spunterà presto in tutta la nazione per invitare le persone ad esplorare le grandi domande della vita. L'invito Alpha 2014/15 è questo.

Il nostro invito si basa sulle domande che ognuno di noi si pone nella vita. Viviamo in un mondo frenetico pieno di messaggi, quindi abbiamo unito bellissime immagini con una domanda semplice e diretta: 'Hai domande riguardo la vita? Prova Alpha’. Abbiamo impostato la campagna intorno a questa potente domanda per aiutare gli ospiti ad identificare chi e che cosa è Alpha: è per chiunque voglia esplorare le grandi domande della vita.

Hai domande riguardo la vita?

Uno dei volti della nostra campagna è Tom, un leader Alpha di Brighton. E’ stato scelto perché, come l'anno scorso, vogliamo raccontare storie autentiche di persone che hanno ritrovato la fede attraverso Alpha. 

Tom e altri ragazzi sono stati fotografati durante una conversazione per aggiungere calore e apertura nella campagna e per evidenziare che Alpha è un luogo ideale per mettersi in discussione, per esplorare e trovare qualcosa in più. Tom è solo un volto che rappresenta le migliaia di persone le cui vite, ci auguriamo, verranno toccate da un invito ad Alpha.

 

La storia di Tom:

I miei genitori non erano religiosi e l'unica volta che sono andato in chiesa era per il battesimo di mio fratello. Ho sempre creduto ad un essere superiore, ma ho pensato che il cristianesimo fosse obsoleto ed irrilevante.

Per me Gesù non era altro che un uomo saggio. Ho pensato che la vita fosse trovare il successo, avere un sacco di amici, essere ben voluto, avere un lavoro da sogno. Mi aspettavo di raggiungere l’obbiettivo una volta soddisfatte tutte queste cose. 

Quando avevo sedici anni venne diagnosticato un cancro ad un mio e morì pochi mesi dopo. Non sapevo come reagire ed ero totalmente scosso. Non sapevo dove incanalare il mio dolore, così caddi in periodo di auto-distruzione. La cosa più semplice da fare fu quella di spingere tutto ulteriormente giù.

Iniziai ad andare fuori strada, a bere e a dilettarmi nella droga, però nessuna di queste cose mi rendeva felice e non capivo perché. Anche se lo slogan dice: 'prendi queste e avrai una grande notte', ogni mattina mi svegliavo con la stessa sensazione di vuoto.

Quando avevo diciannove anni, mi trasferii a Brighton per studiare Music Business. Tenni lo stesso stile di vita, ma toccai il fondo in un paio di mesi. Ero da solo in una nuova città e non avevo nessuno a cui rivolgermi.

 

'Anche se lo slogan dice: "prendi queste e avrai una grande notte", ogni mattina mi svegliavo con la stessa sensazione di vuoto.'

 

In questo periodo, un’amica, Lydia, mi invitò ad una festa per studenti in chiesa e pensai di andarci. Ricordo che camminavo all'esterno dell'edificio pensando: 'è una chiesa abbandonata? C’è dell’ottima musica, questo è sorprendente!'.

Non era proprio quello che mi aspettavo, ma mi ricordo che tornavo a casa notando che non mi ero mai sentito così apprezzato e amato nella mia vita. Quella notte, il vuoto dentro di me cominciò a scomparire.

Iniziai a dare una mano al progetto di solidarietà dei senza tetto della chiesa. Ogni settimana avevo tante domande su Gesù, la preghiera e l'adorazione e alla fine Lydia mi suggerì di andare insieme ad Alpha per scoprire ciò che è la fede.

'Mi ricordo che tornavo a casa notando che non ero mai sentito così apprezzato e amato nella mia vita. Quella notte, il vuoto dentro di me cominciò a scomparire.'

Sono rimasto davvero sorpreso nel vedere così tanti giovani in chiesa. Quando chiedevo informazioni c'erano sempre persone davvero aperte. E' stato piacevole vedere che il cristianesimo non è obsoleto, è contemporaneo e rilevante per la nostra generazione.

Non sono diventato subito cristiano, è stato molto graduale, una comprensione lenta, visto che io ho bisogno di tempo per riflettere sulle cose. Mi sentii più leggero e cominciai a trovare il modo per incanalare i miei sentimenti invece di rinchiuderli come avevo fatto per anni.

E' così liberatorio sapere che c'è qualcuno là fuori che si prende cura di me, che si preoccupa per il modo in cui mi sento, invece di nascondersi dietro uno stile di vita o cose materiali.

Il mio viaggio nella fede è iniziato quando una amica mi ha invitato ad Alpha e mi ha invitato a scoprire Gesù. Sarò sempre grato a lei per aver avuto quel coraggio perché non sapeva quale effetto avrebbe avuto nella mia vita.

'E' così liberatorio sapere che c'è qualcuno là fuori che si prende cura di me, che si preoccupa per il modo in cui mi sento, invece di nascondersi dietro uno stile di vita o cose materiali.'

Pin Goog